Farsi pubblicità con il coming out di Ricky Martin



Sfruttare le vicende personali di qualcuno per trarne profitto mi sembra abbastanza fuori luogo. Ma probabilmente la Yardley non è della stessa idea, tant'è che ha sfruttato il recente coming out di Ricky Martin per promuovere il suo mascara.
La loro pubblicità si apre con la scritta a caratteri cubitali "Ricky Martin gay" seguito dall'immagine del prodotto reclamizzato: un mascara in grado di resistere alle lacrime versate da milioni di fans alla notizia.
Ora non me ne vogliano i pubblicitari, ma l'idea di associare un coming out alle lacrime quasi fosse un motivo di forte dolore mi sembra un po' fuori luogo (anche perché voglio vedere quante fans credevano davvero di avere qualche possibilità con lui). Poi si aggiunga anche che i suoi gusti sessuali saranno pur fattacci suoi: far capeggiare una scritta a caratteri cubitali in giro per le vie cittadine non mi sembra una scelta così di buon gusto.
Voi che ne pensate?
4 commenti