Ricky Martin racconta il suo percorso verso il coming out



«Cresci come un ragazzino cattolico, a Porto Rico, chierichetto all'altare, e diventa una pop star internazionale, adorata dalle folle delle ragazzine... E dei ragazzini. Percorso a ostacoli per accettare la tua identità sessuale se sei gay». È così che Ricky Martin, a più di un anno di di distanza dal suo coming out, parla della propria omosessualità in un'intervista rilasciata al quotidiano inglese "The Guardian".
Il cantante ha raccontato di come il percorso verso l'accettazione di sé stesso sia stato per lui volutamente solitario: «Detestavo quando cercavano di obbligarmi ad ammetterlo. Era molto doloroso, anzi otteneva l'effetto opposto». Ed ancora: «Se avessi passato davanti a un pianoforte un quarto del tempo che ho passato a manipolare la mia sessualità, oggi sarei il pianista migliore del mondo... Quello che la gente si aspettava da me non era quello che ero. Mi sono costretto a credere che quello che volevano loro potesse essere la mia verità».
Ricky ha anche cercato di nascondersi dietro un: «Sono bisessuale, perché riesco anche a andare con le ragazze e mi piace un sacco». Ma poi, quando si rivedeva, si sentiva la caricatura di sé stesso.
Ad alimentare il suo stato di confusione interiore è intervenuta anche la religione: «Pensavo che mi dovevano piacere le ragazze. Perché questo diceva la Chiesa e questo mi diceva il prete. Secondo la mia fede, quello che provavo era il male».
Nel 2005 Ricky inizia a sentire sempre più forte il desiderio di avere un figlio: «Davanti al computer pensavo, come faccio? Cercando ho scoperto le madri surrogate. Mia madre mi ha detto: "Sembra un film del futuro, Rick". "Mamma", ho risposto, "siamo nel futuro"».
Poi è giunto il giorno del coming out, affidato ad un messaggio pubblicato su Internet: «Quando ho premuto "send", ho avuto davvero paura. Mi sono chiuso in camera. Tre minuti dopo ho chiamato una cara amica: "dimmi cosa dicono". E lei dall'altra parte, piangendo, mi ha detto "non puoi capire quanti messaggi d'amore ti stanno arrivando"».
2 commenti