I ragazzi-oggetto di Ellen DeGeneres

Pubblicato il


Intenzionata a trovare un modello per il proprio marchio di intimo maschile, Ellen DeGeneres ha incluso nel suo show anche una vera e propria selezione una serie aiutanti maschi intenzionati ad indossare le sue opere.
E così, dopo aver deliziato il pubblico femminile e gay lasciando in mutande personaggi come Matthew Terry, la conduttrice è tonata a sollecitare gli ormoni degli spettatori con la proposizione di una sorta di uomo-oggetto, chiamato lì solo per mostrare il proprio corpo e le proprie curve. Un copione molto ben conosciuto in versione femminile (veline e letterine si sprecano un po' ovunque sul piccolo schermo), ma ben meno consueto in una formula finalmente tutta al maschile.
Anche se vien facile mostrare un po' di invidia davanti a tanta carne mostrata in uno show generalista, vale la pena spezzare una lancia anche a favore della televisione italiana: nonostante la presenza femminile sia indubbiamente predominante, anche da noi non mancano esempi degni di nota. Si va dai recenti spogliarelli ad Italia's got talent a personaggi come Luca Bonolis che da anni tentano una sorta di par condicio: se ad Avanti in altro la bonas è affiancata da un aitante bonus, già nel lontano 2007 tentò di alternare la bellissima Madre Natura con un altrettanto stimolante Padre Natura (ruolo affidato a Pedro Perestrello, qui in foto e in video), nonché proponendo una puntuale alternanza fra le sfilate di intimo maschile a quelle femminili.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] - Video: [1] [2]
2 commenti

Posta un commento