Un poliziotto bacia il suo ragazzo davanti ai picchetti della Westboro Baptist Church

Pubblicato il


Nella foto si vede un ufficiale di polizia che bacia il proprio ragazzo davanti ai cartelli ricolmi d'odio mostrati da alcuni adepti della Westboro Baptist Church durante il Gay Pride di Washington D.C. I protagonisti della scena sono l'agente D.J Saltere il suo fidanzato Mark Raimondo, certi che sia importante «mostrare orgoglio per quello che si è indipendentemente da quello che la gente pensa». Eppure a diffondere quell'immagine non sono stati i due, ma i militanti della setta omofoba.
Il tutto è stato pubblicato su Twitter, corredato dalla frase: «Un agente è stato messo in aspettativa per essersi rifiutato di lavorare al Gay Pride. Gli Stati Uniti vogliono che i suoi poliziotti appaiano così». Il riferimento è ad un agente di polizia dello Utah che la scorsa settimana si è dimesso in risposta ad un congedo disciplinare inflittogli dato il suo rifiuto nel prendere servizio dopo la sua assegnazione al servizio d'ordine alla parata cittadina.
L'impressione, però, è che la Westboro Baptist Church abbia commesso un clamoroso autogol, mostrando uno scatto che sottolinea fin troppo chiaramente la contrapposizione fra chi manifesta per difendere il proprio amore e chi ha scelto di dedicarsi all'odio. E tra amore ed odio, non è difficile capire chi sia il vincitore...

Immagini: [1] [2] [3]
3 commenti

Posta un commento