Coppia gay si bacia, il titolare li caccia dal bar



Ogni giorni milioni di coppie si cambiano un bacio come simbolo del proprio amore. Ma se a compiere quel gesto sono due persone dello stesso sesso, ecco che quel gesto diventa immediatamente «una provocazione» meritevole di punizione.
Il racconto dell'ennesimo caso di discriminazione ci giunge da Bellizzi, in provincia di Salerno. A denunciare l'accaduto su Facebook è stato il giornalista freelance Dario Mattiam, che scrive: «Due giovani, presso un noto centro di ristoro di via Roma, sono stati invitati ad uscire in quanto le loro "effusioni" (baci) andavano conto il buon costume di "paese". È accaduto a Bellizzi, nel comune più giovane d’Italia». Poi, entrando maggiormente nel dettaglio, spiega: «Due trentenni, sono entrati presso un caffè sito in via Roma e, dopo essere stati elegantemente serviti, sono stati invitati ad uscire dal locale, in quanto le loro "poco chiare ambiguità sessuali" non erano previste dal codice del bar. Si stavano baciando. Ciò ha fatto suscitare l’ira del titolare che, imbarazzato, ha consigliato ai due malcapitati clienti di andare altrove. Ma nel 2015 è possibile ancora ciò? Poi a Bellizzi?».
I due ragazzi si sarebbero dunque trovati a dover abbandonare il locale. Al momento non è chiaro se presenteranno una denuncia contro il titolare del bar.
8 commenti