L'epica risposta di Cristiano Ronaldo ad un insulto omofobo: «Sì, sono gay, ma con una marea di soldi, stronzo»



Il derby di Madrid, vinto ieri sera dal Real con un punteggio di 3-0, ha visto uno scontro in campo tra Cristiano Ronaldo e il centrocampista dell'Atletico Koke. Ed è proprio Ronaldo ad aver raccontato ciò che i due si sarebbero detti: «Mi ha chiamato maricòn (frocio in spagnolo, ndr)». Una provocazione a cui lui gli avrebbe risposto: «Se ci becchiamo in giro per Madrid, vedi cosa ti faccio».
Ma è nel corso programma "El Larguero", trasmesso dell'emittente radiofonica spagnola Cadena Ser, che Ronaldo avrebbe precisato un'altra parte della sua risposta: «Maricon sì, ma con una marea di soldi, cabron (cornuto o bastardo, ndr)».
Insomma, un battibecco tra giocatori che sarebbe proseguito anche negli spogliatoi ma, soprattutto, un'affermazione che qualcuno ha prontamente cercato di etichettare come un coming out del giocatore. Inutile a dirsi, a contribuire a rapide conclusioni sono le innumerevoli voci che da tempo si susseguono riguardo alla sessualità del giocatore, anche se la risposta sarebbe da applausi anche se fosse stata una semplice replica ad un inaccettabile insulto omofobo.
2 commenti