I bibliotecari brasiliani si spogliano per un calendario a sostegno della diversità



Se pare evidente come dietro l'omofobia ci sia solo ignoranza, non stupisce che sia proprio il mondo della cultura  che ha preso il via un ambizioso progetto per la creazione di una biblioteca della diversità finalizzata a promuovere una cultura nel rispetto delle differenze.
E l'obiettivo pare ancor più importante se si considera che la struttura dovrebbe trovar casa in Brasile, ossia un un Paese dove gay e lebiche sono quotidianamente vittime di violenze e dove il forte bigottismo religioso viene spesso strumentalizzato per promuovere l'odio e l'intolleranza.
È al fine di raccogliere una parte dei 3 milioni di reais necessari al progetto (circa 682.000 euro) che dodici bibliotecari provenienti da Rio de Janeiro, San Paulo, Pará e Brasilia hanno deciso di spogliarsi davanti a una macchina fotografica per dar vita ad un calendario che sarà venduto proprio per raccogliere i fondi necessari all'avvio dei lavori.

Immagini: [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12]
1 commento