Genova. Condannati a 4 anni due dei ragazzi che picchiarono un uomo sul bus



Lorenzo Giuliani e Federico Burlando sono stati condannati a 4 anni e 4 mesi di reclusione e ad una provvisionale di 40.000 euro ciascuno per lesioni personali gravi. Il 14 luglio 2015 ridussero in fin di vita un uomo seduto su un autobus di Genova perché ritenevano potesse essere gay.
Per risvegliare quella furia è stata sufficiente uno sguardo. «Gay di m..., che c... guardi, il mio fidanzato?», gli avrebbero detto la ragazza davanti a lui. Intenzionati a cercare la rissa, i ragazzi non hanno atteso molto prima di iniziare a picchiato brutalmente. Lo hanno colpiuto su tutto il corpo, aiutandosi anche con delle catene.
Tornato a casa, l'uomo ha raccontato alla fidanzata che lo avevano picchiato perché ritenuto gay. Non sapeva ancora di avere un ematoma cerebrale che dopo una settimana lo ha mandato in coma. Un intervento di neurochirurgia lo ha salvato in extremis, pur lasciandogli un'invalidità del 75%.
Le due ragazze che erano con loro sono state assolte per non aver commesso materialmente il fatto. L'autista del bus è stato rinviato a giudizio con l'accusa di favoreggiamento e omessa denuncia dato che ha assistito al fatto senza intervenire e senza denunciare l'accaduto alle forze dell'ordine.
2 commenti