Diminuzione dei suicidi dopo l'approvazione del matrimonio egualitario, parla il ricercatore



L'evidenza scientifica è che quei gruppi integratili che dicono di voler «difendere» i bambini sono gli stessi che promuovono un'ideologia del disprezzo che rischia di provocarne la prematura scomparsa. Lo si è osservato chiaramente con i dati che evidenziano come sia bastato abbattere uno stigma ed introdurre il matrimonio egualitario negli Stati Uniti per ridurre del 14% i tentativi di suicidi fra i ragazzi di età compresa tra i 14 e i 24 anni. Si sta dunque parlando di ben 134.000 vite salvate.
Il sito Research Gate ha incontrato il ricercatore Julia Raifman della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health per comprendere meglio la valenza di quello studio.

L'uomo ha spiegato come «lo studio è nato sulla base delle prove che evidenziano come lesbiche, gay, bisessuali e gli adolescenti sperimentano una serie di disparità di salute e mi chiesi se i diritti disuguali potrebbero essere associati con loro». E così è stato. «Abbiamo appurato come le politiche sul matrimonio egualitario risultino associate con una percentuale più bassa di adolescenti che tentano il suicidio».
Riguardo alle metodologie adottate, il ricercatore ha spiegato che «abbiamo confrontato i tentativi di suicidio, prima e dopo l'introduzione del matrimonio egualitario» e che «abbiamo verificato i dati di ciascuno stato modo da valutare le differenze nel tempo al posto di prendere il dato assoluto. Ciò ci ha permesso di considerare gli elementi che non cambiano nel corso del tempo, come ad esempio le differenze culturali. Abbiamo anche incluso variabili di controllo per i tassi di disoccupazione. Quello che non siamo riusciti a quantificare sono quelle variabili non misurabili che potrebbero cambiare nel corso del tempo, come il sostegno sociale per le popolazioni LGB. I risultati sono quanto di più vicino al mondo reale si potesse ottenere».
Nonostante lo studio si sia occupato di registrare un'evidenza e saranno nuovi studi a dover cercare di comprendere in che modo l'approvazione del matrimonio egualitario possa aver reso percepibile un minor stigma sociale, Raifman sottolinea comunque come «il nostro studio dimostra che le politiche di matrimonio omosessuale stato ridotto tentativi di suicidio degli adolescenti, che credo tutti sarebbero d'accordo è una buona cosa. Mi auguro che i responsabili politici e il pubblico prenderà in considerazione i potenziali impatti sulla salute delle politiche che riguardano i diritti LGBT».
Commenti