Filippo Roma rinnova la sua corciata anti-gay e annuncia nuove immagini morbose per criminalizzare il sesso nelle saune



Filippo Roma non ne fa un mistero: il suo nuovo servizio anti-gay che avrà in onda sulle Iene è una ritorsione contro quell'associazione che ha osato querelarlo. Ma dato che lui è più potente perché ha un canale televisivo e un editore politico, sfrutterà quella situazione per gettare nuovo fango contro qui luridi gay che ha deciso di sterminare in nome di quel Mario Aduinolfi che dichiara tranquillamente di aver contribuito alla creazione del suo primo servizio.
Il metodo comunicativo appare evidente già dall'anteprima: Filippo Roma torna a sostenere che dei soldi pubblici siano finiti a finanziare dei circoli privato in virù di come lui abbia mandato in onda le mmagini di un ragazzo che si faceva fistare (situazione citata più e più volte nei proclami del Popolo della famiglia di Mario Adinolfi). Peccatoc he il fare sesso non sia reato anche se Adinolfi dice il contrario, così come ciò non prova in alcun modo che i fondi siano finiti ai circoli e non alle attività in collaborazione con l'Università Sapienza di Roma come indicato nei documenti.
Ed è costi che Filippo Roma annuncia fiero che questa sera manderà in onda immagini morbose rubate da chissà quale sauna per mostrare quanto siano luridi e schifosi i gay e quanto abbia ragione Mario Adinolfi a dire che le sue due mogli lo rendano parte di una razza ariana che deve avere maggiori diritto di loro.

Clicca qui per vedere il video.
3 commenti