Le iene raccontano la storia della famiglia che fa esorcizzare il figlio gay



Dopo aver danneggiato l'intera comunità gay attaccando l'unico ente italiano incaricato di combattere le discriminazione e dopo aver mandato in onda immagini decontestualizzate che demonizzavano i gay mostrandoli come pervertiti che pensano solo al sesso, Le Iene sono tornate a parlare di omosessualità. E come se nulla fosse, hanno denunciato uno degli effetti di quell'ignoranza che pare sia stata incoraggiata anche dal servizio di Filippo Roma.
Questa volta è stata Nina Palmieri a mostrarci la storia di un ragazzo gay che è stato spedito da un esorcista dalla una famiglia che non accettava la sua omosessualità. Dapprima cacciato di casa, poi costretto ad un esorcismo per eliminare il "demonio dell’omosessualità". Tutto questo nel 2017.
Lascia senza fiato come il sacerdote chiedesse al ragazzo se avesse mai assaggiato sperma o se avesse invocato il demonio per "diventare gay", parlando di Belzebù o di Satana come l'unica possibile causa di un qualcosa che non è altro che una naturale variante dell'orientamento sessuale. E pare inquietante anche che un sacerdote possa andare in giro a dire a dei gay che l'omosessualità è "un problema" e che satana "Lo farà morire ammazzato".

Clicca qui per guardare il video.
9 commenti