Un'altra tribù indigena americana si apre al matrimonio egalitario



La Osage Nation è una tribù indiana delle Grandi Pianure sviluppatasi nel 700 a.C. nelle valli fluviali tra Ohio e Mississippi. Al culmine del loro potere, nei primi anni del 19 ° secolo divennero la potenza dominante nella regione, temuta dalle tribù vicine.
Dotata di autonomia legislativa, la tribù ha indetto un referendum sull'introduzione dei matrimoni tra persone dello stesso sesso. La proposta è passata con il 52,4 per cento di voti favorevoli.
Nonostante una sentenza della Corte Suprema preveda che le coppie gay e lesbiche debbano potersi sposare in tutti gli Stati Uniti, i nativi americani non sono vincolati dalle leggi federali ed è necessaria l'approvazione di norme specifiche per ogni comunità. Lo scorso dicembre furono i Cherokee ad introdurre il matrimonio egualitario nella loro comunità.
La zona tribale degli Osage si estende sul Missouri, Kansas, Oklahoma e Arkansas e conta circa 20.000 abitanti.
3 commenti