Biotestamento, regge l'asse Pd e M5S e la legge passa alla Camera



Approvata con 326 voti favorevoli, 37 contrari e 4 astenuti: la legge sul biotestamento ha ottenuto il via libera finale della Camera dei deputati alle 19 di ieri. A approvare la legge, Pd, M5S, Democratici e progressisti, Sinistra italiana, Alternativa libera, Psi, Civici e innovatori. Contrari, invece, Udc, Idea, Fratelli d’Italia, Lega, Alternativa popolare e Forza Italia (che ha lasciato comunque libertà di coscienza, come Democrazia solidale-Cd e Direzione Italia).
Adesso la legge andrà in Senato e i numeri di chi la sostiene non sono affatto quelli tranquillizzanti della Camera, dove anche da soli Partito Democratico e Movimento 5 Stelle hanno una larga maggioranza. A Palazzo Madama la situazione è più insicura (con 160 senatori a favore quindi una lieve maggioranza) e non è detto che la legge, per la quale sono già stati teorizzati dei correttivi, a partire dalle modalità per istituire il registro nazionale delle Dat, passi facilmente o nella forma con cui è uscita da Montecitorio.

Marco S.
Commenti