La Lituania è il primo Paese europeo ad aver offerto asilo ai gay perseguitati in Cecenia



Troppo spesso la politica non è capace di passare dalle parole ai fatti. Nonostante tutti i proclami lanciati dai vari stati, la Lituania è il primo stato europeo ad aver offerto asilo politico ai ceceni perseguitati perché ritenuti gay. Ad annunciarlo è il ministro degli esteri, Linas Linkevičius, il quale dichiara: «Posso confermare che abbiamo rilasciato i visti a due persone che arrivano dalla Cecenia e che sono perseguitate per il loro orientamento sessuale». L'uomo ha ancheinvitato gli altri stati europei a fare altrettanto.
3 commenti