Penultimo puntamento con l'Onda Pride 2017: l'orgoglio scende in strada a Rimini



Partirà alle 18 il penultimo appuntamento dell'Onda Pride. A scendere in strada sarà la seconda edizione del Rimini Summer Pride, il corteo che completa la terna di manifestazioni in programma in Emilia-Romagna. Dopo Reggio Emilia e Bologna tocca quindi a Rimini, che dà appuntamento per il concentramento alle 18 in piazza Benedetto Croce (ex piazza Pascoli): da lì il corteo si muoverà attraverso il lungomare per raggiungere il palco allestito nel parco Federico Fellini, dopo si terranno gli interventi finali.
Parteciperà al corteo il presidente nazionale di Arcigay, Flavio Romani. «Con gli ultimi due appuntamenti dell'Onda Pride, domani a Rimini e il 19 agosto a Gallipoli - commenta Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay- attraversiamo due città simbolo dell'estate italiana, due mete turistiche affollatissime nelle quali incontriamo persone provenienti da ogni parte del mondo. La possibilità di questi incontri è già di per sé motivo di festa. E lo è a maggior ragione in questi giorni in cui ancora discutiamo della notizia di una casa vacanze a Vibo Valentia che ha respinto la prenotazione di una coppia di ragazzi omosessuali. Il Pride allora è la miglior risposta a questi avvilenti segnali di arretratezza, perché smaschera la contraddizione di chi vuole conciliare accoglienza e omofobia e mostra l'energia di una comunità che di quella omofobia, e di tutti i razzismi, vuole liberarsi una volta per tutte. Domani a Rimini si festeggerà l'orgoglio delle persone lgbti, se ne rivendicheranno i diritti e si celebrerà la bellezza di una comunità che attraversa lo spazio pubblico disintegrando confini, gerarchie, steccati».
Commenti