Gordon Thomson ha fatto coming out a 72 anni



L'attore Gordon Thomson è conosciuto soprattutto per aver vestito i panni di Adam Carrington all'interno di ben sette stagioni di Dynasty. Successivamente apparso anche in serie come La signora in giallo, Beverly Hills 90210 e Il tempo della nostra vita, è dalle pagine del Daily Beast che ha deciso di fare coming out. A 72 anni.
«Non è una cosa che ho mai annunciato -ha dichiarato- Suppongo che la gente lo sapesse, e ora che ho 70 anni e passa va bene dirlo. Ai miei tempi, quando ero piccolo, l’omosessualità era un crimine, poi classificata come malattia mentale. Fu solo quando Pierre Trudeau divenne ministro del Canada, e io avevo circa 23/24 anni, che cessò di essere reato, ma solo quando ne ebbi 30 smise di essere classificata come malattia mentale negli States. Mi vergognavo, ora sono ok ma non sarò mai del tutto tranquillo a causa di quegli anni. All'epoca che senso aveva fare coming out, se eri un attore protagonista? Il fatto è che la metà del tuo pubblico è composto da donne e la maggior parte di quelle donne sono etero. Sei un personaggio di fantasia. Ian McKellen e Derek Jacobi sono persone meravigliose ma perdonatemi, quanti donne fantasticherebbero di fare sesso con uno di loro?».
Commenti