Al senatore evangelico Ted Cruz piace un porno bisex su Twitter. In passato propose di punire la masturbazione con il carcere



Il senatore cristiano evangelico Ted Cruz è noto per il suo integralismo. Fortemente omofobico, si è battuto anche contro l'aborto e la contraccezione. Ora è al centro di uno scandalo dopo la diffusione di uno screenshot che mostra come l'integralista abbia espresso un apprezzamento verso un tweet contenente un video pornografico bisex in cui una "mamma truffatrice" intratteneva rapporti sessuali con la figliastra e con un uomo.
Se non ci sarebbe nulla di male nel guardare un video con attori maggiorenni e consenzienti, in questo caso a far storcere il naso è il passato e l'ideologia del senatore. Un tempo procuratore generale del Texas, arrivò ad incaricare la sua squadra legale di scrivere una difesa contro la vendita di sex toys nello stato, sostenendo la necessità di impedire la masturbazione e qualunque atto sessuale non fosse finalizzato alla procreazione. propose una legge che prevedeva due anni di reclusione per chiunque si masturbasse, spiegando ai suoi sostenitori che «la stimolazione degli organi genitali deve essere finalizzata al solo fine procreativo».
L'ex candidato presidenziale, che ha sostenuto l'elezione di Donald Trump anche dopo averlo definito «un bugiardo patologico», ha ricevuto numerose critiche per la sua ipocrisia. Ad inferire ci ha pensato anche PornHub, inviandogli un messaggio in cui lo si informava che quel video era accessibile solo agli utenti registrati e che poteva chiedere una password se avesse voluto vederlo nella sua interezza. Sul fronte conservatore, tanti suoi seguaci hanno espresso disappunto per quel like espresso proprio nel giorno dell'anniversario dell'11 settembre.
3 commenti