"Bravo, ragazzo" di Christian G. Moretti



Hunter è un professore di Storia ed Ethan è un suo allievo dell’ultimo anno: i due hanno una relazione BDSM. Hunter è mosso dalla sua sete di dominare l'altro. Come padrone infligge a Ethan punizioni e torture piacevoli. Ethan agisce i propri fantasmi senza comprenderne appieno il senso. Come schiavo soddisfa il suo desiderio di ricevere dolore, per far felice Hunter e provare emozioni sempre più forti. Il dolore che i due si infliggono è proporzionale al piacere che scontano quotidianamente. Non c'è scandalo per il modo di vivere la loro sessualità. Lo scandalo, semmai, è nella forma di amore autentica che ha assunto il loro rapporto. C'è un patto implicito tra master e slave: il padrone deve avere cura del suo schiavo, capire il limite dove fermarsi. Ma tra di loro si inserisce Kieran, e sarà lui a superare questo limite.
È quanto racconta "Bravo, ragazzo", il nuovo romanzo di Christian Moretti. Autore di narrativa e saggistica, Moretti è insegnante, attivista lgbtqi, Mr. Gay Limerick 2016 e Mr. Gay Ireland 2017 Best Fundraiser. Ha una laurea triennale in Civiltà e Lingue Straniere Moderne, un Master of Arts e un dottorato di ricerca in letteratura comparata presso la University of Kent.
Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito dell'autore o la pagina dedicata all'opera.
Commenti