La battaglia di Nyle DiMarco per migliorare la vita di 70 milioni di bambini



Oltre ad essere un modello mozzafiato, Nyle DiMarco è anche un attivista che si batte per i diritti e la tutela dei sordomuti e dei non udenti. Ed è così che in un video diffuso su Twitter, il giovane newyorchese ha prestato il suo volto per una campagna di sensibilizzazione.
Non udente e nato da genitori non udenti, Nyle spiega come solo il 10% dei non udenti sia nato da famiglie così composte. Nel restante 90% dei casi, i bambini hanno genitori senza problemi di udito che spesso risultano disorientati su come poter far fronte alla situazione. Solo il 25% dei genitori con bambini non udenti usa il linguaggio dei segni, portando alla diretta conseguenza di come circa 70 milioni di bambini nel mondo risultino privati da ogni possibilità di comunicazione. E grave è anche come solo il 2% dei bambini abbia accesso ad un'educazione scolastica condotta attraverso la lingua dei segni.
A complicare la situazione è come la lingua dei segni possa essere facilmente appresa solo nei primi cinque anni di vita, passati i quali i bambini hanno maggiori difficoltà nell'apprendimento e maggiori problemi di socializzazione. Per questi motivi Nyle Di Marco è a capo di un'associazione che si batte perché passi una legge che imponga l'insegnamento della lingua dei segni ai bambini non udenti durante i loro primi cinque anni di vita.

Immagini: [1] [2] [3] [4] - Video: [1]

Commenti