Lo Sri Lanka verso la depenalizzazione dell'omosessualità



Il governo dello Sri Lanka ha annunciato l'intenzione di depenalizzare l'omosessualità. Come eredità dell'epoca coloniale inglese, le sezioni 365 e 365A del codice penale dello stato impongono un divieto alle relazioni tra persone dello stesso sesso adulte e consenzienti.
L’annuncio è giunto a margine della terza Revisione periodica universale del Paese da parte del Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite. Il rappresentante del paese, il vice procuratore generale Nerin Pulle, ha dichiarato che il governo è impegnato a riformare il codice penale per garantire il rispetto degli standard internazionali sui diritti umani. A momento non ha indicato alcuna tempistica per l'attuazione di quella revisione.
1 commento