La vergogna a Varsavia: in 60mila alla marcia dei fascisti, antisemiti, razzisti e xenofobi



È anche sventolando icone sacre che fascisti, antisemiti, razzisti e xenofobi si sono dati appuntamento a Varsavia. Oltre 60 mila persone hanno partecipato a Varsavia a una marcia indetta dall'estrema destra in occasione del giorno dell'Indipendenza della Polonia. Per l'Italia erano presente una delegazione di camerata appartenenti a Forza Nuova, con Roberto Fiore che dalla sua pagina Facebook inneggiava a quel rigurgito fascista.
Durante la marcia non sono mancati slogan inneggianti alla supremazia bianca, così come alcuni manifestanti intervistato dalla tv locale hanno raccontato che con la loro partecipazione speravano di poter eliminare l'ebraismo. Detto nella patria che ospitato il campo di concentramento di Auschwitz, c'è da iniziare ad aver paura.
7 commenti