#ViviResponsabilmente, la campagna di Arcigay Rimini per la prevenzione dall'HIV



Gli ultimi dati dell’Istituto Superiore di Sanità parlano chiaro: sono 3.451 nuovi casi di HIV registrati nell’ultimo anno e 778 casi di AIDS conclamato. L’incidenza più alta è stata osservata tra le persone nella fascia 25-29 anni (14,7 nuovi casi ogni 100.000 residenti) anche se il dato maggiormente preoccupante riguarda tuttavia la non conoscenza del fenomeno tra la popolazione. Nell’ultimo decennio è aumentata la proporzione delle persone con nuova diagnosi di AIDS che ignorava la propria sieropositività e ha scoperto di essere HIV positiva nei pochi mesi precedenti la diagnosi di AIDS conclamato: si è passati dal 20,5% del 2006 al 76,3% del 2016. Un aumento impressionante che ci dà la misura di come si sia abbassata la guardia in termini di investimenti nelle politiche di prevenzione.
Nel periodo di osservazione dal 2006 al 2015, Rimini si è attestata come la prima provincia in regione per nuovi contagi (11,6 infezioni per 100mila abitanti). Il 90% circa dei contagi avviene per via sessuale.
È partendo da queste che Arcigay Rimini ha lanciato la campagna di prevenzione #ViviResponsabilmente.

Vivi più forte contro l’AIDS.
È l’innovativa iniziativa riminese per sollevare l’attenzione sull’importanza della prevenzione contro l’HIV in occasione della giornata mondiale contro l’AIDS del 1 dicembre 2017. Il principio che ha guidato il senso dell’iniziativa è quello che essere consapevoli e non esporsi a rischi inutili permette alle persone, soprattutto ai e alle giovani, di godere della vita al 100%. Purtroppo l’attenzione sulla diffusione dell’HIV si è molto abbassata, non ci sono più campagne informative, è venuta a mancare la consapevolezza che l’AIDS è ancora un pericolo che limita notevolmente la vita delle persone e ha un costo umano e sociale ancora molto alto. La provincia di Rimini è al primo posto in Emilia-Romagna per numero di contagi nel periodo 2006-2015, una situazione molto preoccupante che va affrontata e combattuta.

All’AIDS, facciamogli la festa
In piazza Cavour, nel cuore della città, verrà allestito un palco che riempirà di musica le strade del venerdì pomeriggio dalle 18 fino alle 24, e cercherà di coinvolgere soprattutto le persone più giovani cui è più importante rivolgere il messaggio che vivere responsabilmente aiuta a vivere più intensamente. È caratteristico delle persone giovani infatti rifiutare messaggi prescrittivi o autoritari, respingere posizioni paternalistiche fatte “per il loro bene”. La musica è vita, è festa, è gioia, è amare, e nella nostra idea l’HIV e le altre infezioni a trasmissione sessuale (IST) si sconfiggono promuovendo la consapevolezza che più si è sani più si può godere pienamente di ogni minuto della propria vita.
I nostri messaggi vogliono rendere le persone protagoniste nelle scelte sulla loro vita cercando di sviluppare in loro la consapevolezza che con pochi accorgimenti possono proteggere la loro voglia di vivere.

Grazie alla collaborazione con la Croce Rossa sarà possibile effettuare i test per l’HIV sul posto. I fondi raccolti finanzieranno le unità di strada della Croce Rossa di Rimini.

Il programma prevede: dalle 18:00 alle 21:00 un live Show, Dj Set e spettacoli di ballo con Niko & Kylie, Fiore & Valerio, Miss Delicious, Skarlett Fox, Jill Queen, Karen, Mabel Wiss, La Ruxy e Martina. Dalle 21:00 alle 24:00 un Dj Set con Ricky Montanari, Fulvio Vecchi, Dino Angioletti, Fabrizio Maurizi, Manuel "De" Lorenzi, Gibo dj, Guadalupi e Stefano Savoretti.

Clicca qui per guardare la locandina.
Commenti