L'ultimo addio ad Alex e Luca



Almeno 500 persone hanno partecipato ai funerali di Alex Ferrari e Luca Bortolaso, i due 21enni vicentini che sono morti mentre si trovavano in montagna per festeggiare Capodanno a causa delle esalazioni da monossido di carbonio.
Ad accogliere i due giovani è stata la parte di bella del Paese, capace di stringersi attorno al dolore della famiglia in un commosso ultimo saluto ai due fidanzati. I funerali congiunti si sono celebrati nella chiesa di San Giovanni Battista, nel Villaggio Giardino, ad Arzignano. Al termine delle esequie i feretri sono stati portati nei cimiteri di Arzignano (il paese di Alex) e a Bagnolo di Lonigo (dove viveva Luca) .
Purtroppo è stato necessario anche un notevole il dispiegamento di mezzi delle forze dell'ordine, resosi necessario dopo gli attacchi e gli insulti che l'integralismo cattolico aveva rivolto ai due fidanzati (avessero avuto due mogli come Adinolfi o fossero stati dei mafiosi accompagnati da petali lanciati dall'elicottero, allora non avrebbero avuto nulla da ridire). Alla funzione erano presenti tre pattuglie dei carabinieri ed altrettante della polizia locale, a cui si sono aggiunti agenti in borghese.
1 commento