Il serial killer dei gay. Nascondeva i resti delle sue vittime nelle fioriere dei clienti



Bruce McArthur, 66 anni, viene ormai definito il serial killer dei gay. Al momento la polizia canadese ha già ritrovato sei vittime che l'uomo, di professione giardiniere, ha fatto a pezzi e poi seppellito nelle fioriere dei suoi clienti, tutti parte della Toronto bene.
La polizia ha anche requisito almeno altre 15 grandi fioriere e sta esaminando centinaia di casi di uomini scomparsi. McArthur era stato arrestato il 18 gennaio scorso con l'accusa di aver compiuto due omicidi in connessione alla sparizione di Andrew Kinsman, 49 anni, e Selim Esen, 44.
Oggi le vittime accertate sono sei, una non ancora identificata. I primi omicidi risalirebbero al 2015.
L'uomo usava le app di dating per cercare le sue vittime, gay più giovani di lui vicini allo stereotipo bears. Nonostante il freddo canadese stia rallentando le ricerche a causa del terreno congelato, gli inquirenti temono che il numero delle vittime sia destinato a crescere: «Siamo convinti che ci siano ancora resti in alcune delle proprietà in cui stiamo scavando. Ci sono almeno altri due posti dove vogliamo cercare», dichiarano.
Commenti